domenica 24 marzo 2013

GREGOR ZABRET



Per tutti gli appassionati di giovani talenti, oggi ve descriviamo uno che sicuramente tra pochi anni diventerà tra i migliori nel suo ruolo: il portiere sloveno Gregor Zabret

Nato il 18 agosto 1995 a Ljubjana capitale della Slovenia, Zabret dopo aver fatto tutta la trafila nel settore giovanile del Domzale, ha firmato il suo primo contratto da professionista nel 2011 a soli 16 anni, continuando la tradizione di famiglia che ha visto prima il nonno, e poi il padre difendere i colori della squadra gialloblu. Ha esordito in prima squadra lo scorso anno, e in questo dopo essere stato sempre spettatore dalla panchina è stato buttato nella mischia dal suo allenatore Stefan Mojsilivic e da li il posto di numero uno del Domzale non gli e la tolto nessuno.

Il punto forte di Zabret è senza dubbio l'agilità, nonostante il fisico già abbastanza formato per la sua età  (187 x 80), tra i pali è un vero e proprio "gatto" capace di saltare in alto in modo molto sciolto, caratteristica quest'ultima che lo vede molto avvantaggiato nelle uscite alte. Certo di questa cosa ne approfitta anche troppo, e a volte, rischiando anche di combinare pasticci, rischia di non farsi capire dai suoi compagni di difesa. Con i piedi deve migliorare, ma la sensazione che abbiamo di fronte, è che il ragazzo si farà, ha atteggiamenti da leader come i veri portieri devono saper avere, sa dialogare con i compagni di difesa, da direttive di come impostare il gioco, insomma ha movenze da veterano. I suoi idoli sono Iker Casillas, ma sopratutto il francese Jeremie Janot, estremo difensore del St Etienne molto istrionico, e che Zabret sicuramente ha preso come modello nelle movenze. La sua squadra preferita è il Chelsea e chissà se un giorno si ritroverà a difendere la porta del prestigioso Stamford Bridge. Per adesso si dovrà accontentare della Super Lig slovena in attesa della maturazione necessaria per poi strabiliare anche in club, con tutto il rispetto del Domzale, che gli sappia dare la giusta consacrazione a livello internazionale. Intanto oltre che il Domzale, si preparerà ad essere il portiere titolare della nazionale u17 della slovenia sperando di ripercorrere la carriera del suo famigerato collega, l'interista Handanovic il quale anche lui ha iniziato con il Domzale prima di essere scoperto dall'Udinese. Pura coincidenza?

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi