sabato 2 aprile 2016

SPECIALE VIAREGGIO CUP 2016


              



LEONARDO MARSON - PALERMO - 05/01/1998

Di stazza imponente, il suo punto di forza sono senz'altro le uscite alte, anche se in più occasioni ha dimostrato di avere agilità pure tra i pali. Ha vinto il titolo di Mvp del torneo nel suo ruolo



POL LIROLA - JUVENTUS - 13/08/1997

Arrivato dal settore giovanile dell'Espanyol e strappato alla concorrenza delle big di Spagna e Inghilterra, Preso prima il prestito nella seconda metà della passata stagione, poi è arrivato il riscatto definitivo la scorsa estate per circa 500.000 euro. E' il classico laterale iberico tutto spinta e tecnica, ma cresciuto molto in fase difensiva, anche grazie ai consigli e l'esperienza che ha accumulato calcando anche il campo di Vinovo 


SHAQIR TAFA - PALERMO - 14/11/1998



Ragazzo di origini albanese, è un difensore che sta dimostrando il suo talento e la sua solidità guidando la squadra rosanero allenata da Giovanni Bosi.vRiesce ad adattarsi sia nella difesa a 4 che a 3, rendendosi molto versatile anche in partita in corso Alto più di 190 centimetri di modesta forza fisica, lavorerà duramente per arrivare in alto nella sua carriera, ma già si sta facendo spazio con l'U19 albanese

 



YOAN SEVERIN - JUVENTUS - 24/01/1997


Si ispira a Chiellini, questo difensore centrale mancino, veloce e forte fisicamente, con una buona tecnica". Il francese è alto 1,88 m, forte di testa e anche bravo in fase di impostazione. in assenza di Romagna si è preso sulle spalle l'intera retroguardia bianconera che ha poi vinto il torneo. Dopo la travagliata stagione 2014/15 con i problemi al ginocchio che ne hanno condizionato il rendimento, quest'anno sarà quello del salto di qualità

 


CRISTIAN ROMERO - BELGRANO - 27/04/1997


Soprannominato Guti, iha stupito tutti per fisico e personalità. Già formato tatticamente è già pronto per l'approdo nel calcio Europeo: molto attento in copertura può giocare sia da centrale che da esterno dove la grande facilità di corsa ne fa un potenziale esterno a livello internazionale. Ormai mezza serie a ha chiesto informazioni su di lui in primis l'Inter e il Napoli


GIULIO MAGGIORE - SPEZIA - 12/03/1998 


 Schierato sia da interno che da esterno di centrocampo, ha saputo abbinare quantità e qualità risultando un centrocampista molto completo ma sopratutto moderno già pronto per il salto di categoria. Rimpianto del Milan che lo aveva con se nelle giovanili, ha trascinato lo Spezia a suon di gol (4 in 6 gare) fino alla sfortunata semifinale persa ai rigori contro la Juventus. 


GUIDO VADALA - JUVENTUS - 08/02/1997


Arrivato alla Juventus nell'affare Tevez, l'argentino ha avuto un inizio non facile, ma in questo Viareggio ha fatto vedere di che pasta è fatto, il prossimo anno per lui si apriranno le porte della prima squadra

 

FRANCESCO CORSINELLI - GENOA - 21/11/1997



Mediano alla Gattuso, si è mostrato un elemento fondamentale nel percoso del Genoa. Ottimo l'esordio contro i croati del Rijeka condita da assist per il vantaggio firmato da Gomes e palma di migliore in campo nella sfida contro il Bologna in cui si è tolto la soddisfazione di firmare anche il suo primo gol stagione con una splendida azione sulla destra creando il panico nella difesa romagnola. Se il Genoa ha dominato la fase a gironi è anche merito suo e della sua determinazione abbinata ad una ottima tecnica di base.

JOSE CORREIA "ZE TURBO" - INTER - 20/10/ 1996

Il portoghese di origini della Guinea è stato letteralmente scippato dall'Inter allo Sporting Lisbona, nella Youth League aveva già fatto intravedere belle cose, ma in questo Viareggio è stato senza dubbio il migliore della spedizione dei nerazzurri


ANTONINO LA GUMINA - PALERMO - 06/03/1996


Il capocannoniere della competizione, l'uomo votato il miglior giocatore da tutti gli addetti ai lavori, questo attaccante che ha i movimenti del vero bomber, sa segnare in ogni modo, e in in questo Viareggio si è fatto notare in un pregevole tiro su punizione dimostrando grande tecnica di base

 
ANDRIJA FILIPOVIC - SPEZIA - 18/04/1997


Viene paragonato al croato Mandzukic,  e non solo fisicamente Filipovic lo ricorda. la Juventus lo ha dato allo Spezia e in questo Viareggio si è preso pure le sue rivincite: tecnica interessante, gran fisico e passo palla la piede, anche sui calci piazzati si è fatto valere

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi