martedì 6 agosto 2013

Corentin Jean



( Di Antonio Cupparo)


NOME: Corentin
COGNOME: Jean
DATA DI NASCITA: 15 luglio 1995
LUOGO DI NASCITA: Blois
CLUB: Troyes
RUOLO: Attaccante-seconda punta
MISURE: 170 x 65


Dopo essere stato bocciato in vari provini con squadre importanti come Rennes e Le Havre per motivi secondo i loro dirigenti di dimensioni fisiche e fragilità psicologica, Claude Robin responsabile del settore giovanile del Troyes lo fa aggregare nel club, dove la città è famosa sopratutto per avere dato alla luce il marchio Lacoste. Lo stesso Claude Robin, discreto giocatore negli anni 80 con Lione, Lilla e Servette, è rimasto impressionato dal fatto che nessuna società lo avesse tesserato, non pensandoci due volte a fiutare l'affare. Jean dopo aver giocato nella cosidetta primavera del Troyes, e aver avuto la chiamata per giocare gli europei under 17 di Jean-Claude Giuntini, è arrivata anche la chiamata e l'esordio ufficiale in Ligue 1 nel match contro il Rennes il 2 dicembre 2012 alla tenera età di 17 anni 4 mesi e 18 giorni. Per la verità aveva già esordito con la maglia della prima squadra 3 giorni prima in coppa di lega sempre proprio contro il Rennes. Da lii in poi la considerazione per Jean è andata via via aumentando, arrivando anche alle prime reti in Ligue 1 lo scorso marzo nel 4-2 finale del Troyes contro il Reims: Jean infatti segna una splendida doppietta (QUI IL VIDEO), la prima rete merito anche di una papera del portiere Agassa che si è fatto passare la sfera sotto le gambe, la seconda con un tocco di destro dal limite dopo una respinta goffa dello stesso portiere africano. Questa doppietta lo ha portato ad essere il più giovane calciatore dell'anno a realizzarla tra i cinque campionati europei più importanti. Tre giorni dopo è arrivata la rete anche contro il Montpellier, un gol stupendo con un esterno sinistro che si è insaccato sul palo basso alla destra di Vitorino Hilton. Alla fine della stagione le cifre parlano di 15 partite e 3 gol, non male per un diciassettenne all'esordio in Ligue 1, e per di più in una squadra di modesto livello.


Fisico brevilineo (170 x 65) nel Troyes di Jean-Marc Furlan è sempre stato impiegato come unica punta supportato da mezze punte che a turno lo aiutavano facendo salire la squadra, in realtà Jean si trova a suo agio partendo come esterno alto per sfruttare al meglio l'accellerazione palla al piede che possiede. Tecnicamnte molto buono, dribbling secco, sa calciare benissimo con entrambi i piedi, in area di rigore nonostante il fisico non lo aiuti, sa farsi rispettare dai rocciosi difensori avversari. L'unica nota stonata che vediamo in lui è una mancanza di autocontrollo, a volte è sembrato perdere troppo facilmente le staffe, reagendo molto male ad interventi duri nei suoi confronti, per esempio nell'episodio della doppia espulsione contro il Rennes nei minuti finali, con il secondo giallo ed espulsione per via di un entrata scomposta ad un avversario dopo aver perso palla.

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi