sabato 18 maggio 2013

L'OLYMPIQUE LIONE UNA FUCINA DI TALENTI



( Articolo a cura di Antonio Cupparo) Il movimento del calcio francese è in continuo progresso, e con l'avvento prima dello sceicco del Qatar che ha investito un patrimonio per far diventare grande il Psg, poi quello del russo Rybolovlev che ha portato nella terra del Principato Radamel Falcao, oltre ad altri acquisti di livello, la Ligue 1 è da considerarsi un campionato ormai di livello altissimo. C'è chi invece investe nei settore giovanile, veri e propri vivai cresciuti nei centri di formazioni, uno di questi è quello dell'Olympique Lione, da sempre una delle società che ha puntato su questa politica. Negli anni ha fatto sbocciare fior fior di talenti, ultimo in ordine di tempo il madridista Benzema. Proprio dall'esempio dell'attaccante franco-algerino, andiamo a scoprire un pò di suoi "concittadini" anch'essi di origine algerina in procinto di ritagliarsi uno spazio importante nella squadra di Remi Garde

Yassine Benzia



Posizione: Attaccante

Classe: 94'


Tra i protagonisti del mondiale under 17 2011 in Messico dove ha vinto la Scarpa d'argento come secondo miglior marcatore del torneo, dietro soltanto all l'ivoriano poi accasatosi al Tottenham Souleymane Coulibaly.

Poco dopo Benzia ha firmato il suo primo contratto professionale, debuttando sia in Ligue 1 che in l'Europa League nonostante la concorrenza in attacco di Lisandro Lopes e Gomis. L'anagramma del suo cognome e sopratutto il suo modo di giocare lo paragonano ad un'altro franco-algerino Karim Benzema anch'egli cresciuto nelle giovanili del Lione , Benzia ricorda lui sopratutto nel tocco di palla e la grande capacità tecniche di cui è in possesso, Remi Garde lo sta preparando al meglio per non rischiare di bruciarlo, come ha recentemente dichiarato: “Benzia è uno dei talenti più raffinati che abbia mai visto alla sua età, e vorrei andarci piano nonostante verrebbe voglia subito di buttarlo nella mischia sempre” il suo momento arriverà e non tarderà di certo


Rachid Ghezzal

Posizione: Terzino sinistro

Classe: 92'

Fratello più piccolo di Abdelakher, ala con esperienze in Italia nel Crotone, Bari e Siena, Rachid a differenza del brothers più grande gioca più indietro ma sempre con propensioni offensive. Rachon come viene chiamato dai suoi compagni, si è subito ritagliato uno spazio importante nel Lione, sopratutto dopo la partenza di Bastos, ha dimostrato una certa sensibilità nell'effettuare cross morbidi e perfetti per la gioia dei suoi compagni, fisico slanciato, può sembrare non troppo elegante a vedersi ma è terribilmente efficace. Remi Garde punta moltissimo sul giocatore, e dopo alcune apparazione sembra che ormai il posto da titolare non gli e lo toglierà nessuno


Mehdi Zeffani 


Posizione: Terzino destro

Età: 92'

Zeffane è considerato come il successore naturale di Anthony Reveillere ormai veterano del Lione sulla fascia destra. A differenza sostanziale oltre all'età naturalmente, sta nel fatto che Zeffane è più versatile e può giocare in entrambe le fasce. Deve ancora esordire in Ligue 1 mentre ha già assaporato seppur per pochi minuti l'esperienza in Europa League. La sua velocità e la tecnica già ben collaudata ha impressionato già tutti durante l'esperienza con la squadra B


Nabil Fekir

Posizione: Ala sinistra

Età : 94'

Il suo stile di gioco somiglia per certi versi a quello di Rachid Ghezzal, mancino naturale, Nabil a differenza sua è più offensivo, trasformandosi molto spesso come terzo attaccante, impressionante il suo potenziale, come fa ancora più impressione la sua intelligenza nello stare in campo.


Fares Bahlouli

Posizione: Trequartista

Età: 94'

Fresco del primo contratto firmato in questi giorni, Fares Bahlouli è quello che tra quelli segnalati senza dubbio tra i più talentuosi e dall'enorme potenziale tecnico a disposizione. Negli ultimi due anni ha colpito in lui la crescita enorme sotto i punti di vista, dotato di una potenza fisica che alla sua età si è vista rare volte, oltre a delle capacità tecniche fuori dal comune. Destro naturale, si sta trasformando da trequartista a seconda punta, grazie ad una inteligenza calcistica incredibile, sa giocare per la squadra, come allo stesso tempo è capace di sfondare le difese in modo molto potente.

Tutti gli indizi sono positivi e portano ad osservare come siamo di fronte ad un crack che tra pochissimo tempo, potrà farsi valere nelle più grandi platee di Francia e non


Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi