giovedì 14 marzo 2013

Michael Simões Domingues "Mika"




Michael Simoes Domingues, meglio noto come "Mika", nasce l'8 marzo 1991 a Yverdon città svizzera a 60 km dalla capitale Berna, è cresciuto fin da piccolo in Portogallo, e calcisticamente è entrato a far parte del settore giovanile dell’Uniao Leira all’età di 15 anni, promosso poi in prima squadra dalla stagione 2009/10 come terzo portiere. Il 26/2/2010, nel match casalingo contro il Vitoria Guimares ha fatto il suo debutto entrando al posto dell’attaccante Carlao, in quanto l’estremo difensore titolare Helder Godinho fu espulso per aver commesso fallo da rigore con chiara occasione da gol. Il successivo penalty viene tirato e segnato da Andrezinho, con la gara che finisce 0-1. La stagione seguente Mika è stato ancora ai margini della squadra, ma 2 delle 3 presenze che ha collezionato sono state di prestigio, poiché sono avvenute contro lo Sporting Lisbona (0-0 in trasferta) e contro il Benfica (3-3 sempre fuori casa). Il 7/7/2011, mentre era impegnato in uno stage con l’Under 20 portoghese, ha firmato un contratto di 5 anni per 500.000 euro proprio con il Benfica. Non è stato mai impiegato nella prima stagione, così nel 2012 viene fatto giocare nel Benfica B. In nazionale ha giocato il Mondiale Under 20 in Colombia del 2011 con il Portogallo come titolare. Nei quarti di finale contro l’Argentina ha parato 3 calci di rigore consecutivi, e durante la semifinale ha realizzato il record di minuti d’imbattibilità nella storia del Mondiale Under 20, battendo la Francia per 2-0. In finale i lusitani sono costretti ad arrendersi per 2-3 al Brasile, ma lui comunque viene votato miglior portiere della manifestazione vincendo il guanto d'oro. Finito il torneo il Ct dell’Under 21 Rui Jorge lo ha selezionato subito come prima scelta della squadra per le qualificazioni agli Europei 2013. Ha giocato metà di tali partite, ma il Portogallo ha fallito l'accesso ai play/off. Fisico abbastanza muscolare, molto giovane, se giocasse di più e costantemente sarebbe un portiere che potrebbe diventare tra i migliori nel suo ruolo. E’ reattivo, esplosivo e spesso istintivo. Braccia lunghe e veloce nel tirarle fuori, dscrete capacità coordinative evidenti nei movimenti orizzontali e verticali in porta. Portiere di prospettiva, da seguire sicuramente.

VIDEO

https://www.youtube.com/watch?v=Bwe757XuAbs

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi