domenica 20 marzo 2011

SERIE A 30 GIORNATA NEGLI ANTICIPI DI OGGI CADE IL MILAN A PALERMO, E ZARATE SI SBLOCCA



- 0
PER ALLEGRI NON E' STATO UN DRAMMA PERDERE A PALERMO,INTANTO DOMANI L'INTER HA LA POSSIBILITA' DI AVVICINARSI ANCORA DI PIU'
                                     PALERMO 1 - 0 MILAN
I rossoneri senza Ibrahimovic crollano nell’anticipo serale del Barbera (1-0, gol di Goian al 10’) e perdono anche Pato per infortunio. Adesso i nerazzurri possono recuperare tre punti battendo il Lecce in casa e portarsi a distanza ravvicinata in vista del derby del prossimo turno


Il Palermo della nuova gestione Cosmi riesce a interrompere la sua striscia negativa in campionato battendo un Milan confusionario, e privo di un riferimento importante come Ibrahimovic. La squadra rosanero ,passa in vantaggio con Goian, che sfrutta un’indecisone della retroguardia milanista  e si preoccupa maggiormente della fase difensiva, andando poi a sfruttare la velocità di Pastore e Pinilla per colpire il Milan in contropiede. Prova da dimenticare per la squadra di Allegri, che ora sentono il fiato sul collo dell’Inter, pronto domani ad accogliere a S.Siro il Lecce, con i nerazzurri con il morale alle stelle , per via della Champions


PALERMO : Sirigu; Muñoz, Goian, Migliaccio; Darmian, Bacinovic (24′s.t. Acquah), Nocerino, Ilicic, Balzaretti; Pastore (28′s.t. Miccoli), Pinilla (43′s.t. Hernandez). A disp.  Benussi, Garcia, Andelkovic, Liverani. All.: Cosmi.
MILAN :Abbiati; Abate, Nesta, Thiago Silva, Jankulovski (16′p.t. Antonini); Gattuso, Van Bommel (8′s.t. Boateng), Flamini; Seedorf; Pato (19′s.t. Robinho), Cassano. A disp.Amelia, Yepes, Bonera, Emanuelson All.: Allegri
MARCATORI : 10 p.t. Goian (P)         


                                       LAZIO 1 - 0 CESENA
Un gol di Mauro Zarate dopo 90 secondi decide Lazio-Cesena, anticipo pomeridiano della 30ˆ giornata. L'argentino ritrova il gol e regala ai biancocelesti un successo importante per dimenticare il derby, ma soprattutto per tornare, almeno per una sera, al 4ˆ posto. Si ferma, invece, a 4 turni la serie positiva del Cesena. Si comincia con Reja che deve rinunciare a 8 giocatori tra squalifiche e infortuni: 4-3-1-2 con l'inedita coppia d'attacco Zarate-Sculli. Assenze pesanti anche nel Cesena, privo di Giaccherini e Rosina e con il tandem Malonga-Bogdani. 


Gara subito in discesa per la Lazio che ci mette 1 minuto e mezzo per sbloccare il risultato. Segna Zarate che, in spaccata, trova il gol sfruttando una bella azione creata dalla coppia Sculli-Mauri. Il Cesena prova a reagire, al 7' Bogdani finisce a terra dopo un contatto con Dias dove il rigore poteva anche starci. La Lazio non incanta, ma al 45' sfiora il 2-0 con un colpo di testa di Biava che esalta i riflessi dell' immortale Antonioli. Nella ripresa dentro Ceccarelli per Bogdani. Al 3' ancora Antonioli si supera su Sculli; poi all'11' Ceccarelli finisce a terra in area dopo un'entrata di Garrido (mediocre giocatore!!!) ma per Giannoccaro e' tutto regolare. Al 20' Pellegrino respinge sulla linea la conclusione di Gonzalez a colpo sicuro. Il Cesena ci porva con Parolo e Caserta, mentre al 25' Matuzalem colpisce Jimenez al volto, Giannoccaro non vede (probabilmente ci pensera' la prova tv). Entra anche il giovane attaccante filandese Riski, ma il risultato non cambia, nonostante le solite sofferenze per la squadra di Reja Finisce 1-0, decide Zarate. .Gara subito in discesa per la Lazio che ci mette 1 minuto e mezzo per sbloccare il risultato. Segna Zarate che, in spaccata, trova il gol sfruttando una bella azione creata dalla coppia Sculli-Mauri. Il Cesena prova a reagire, al 7' Bogdani finisce a terra dopo un contatto con Dias dove il rigore poteva anche starci. La Lazio non incanta, ma al 45' sfiora il 2-0 con un colpo di testa di Biava che esalta i riflessi dell' immortale Antonioli. Nella ripresa dentro Ceccarelli per Bogdani. Al 3' ancora Antonioli si supera su Sculli; poi all'11' Ceccarelli finisce a terra in area dopo un'entrata di Garrido (mediocre giocatore!!!) ma per Giannoccaro e' tutto regolare. Al 20' Pellegrino respinge sulla linea la conclusione di Gonzalez a colpo sicuro. Il Cesena ci porva con Parolo e Caserta, mentre al 25' Matuzalem colpisce Jimenez al volto, Giannoccaro non vede (probabilmente ci pensera' la prova tv). Entra anche il giovane attaccante filandese Riski, ma il risultato non cambia, nonostante le solite sofferenze per la squadra di Reja Finisce 1-0, decide Zarate. .


LAZIO (4-3-1-2): Muslera; Scaloni (33' s.t. Stendardo), Biava, Dias, Garrido; Gonzalez, Matuzalem, Hernanes (15' s.t. Brocchi); Mauri (42' s.t. Kozak); Sculli, Zarate. (Berni, Del Nero, Meghni, Ceccarelli). All.: Reja.
 CESENA (4-3-1-2): Antonioli; Santon, Pellegrino, Von Bergen, Lauro (24' s.t. Benalouane); Caserta (24' s.t. Riski), Colucci, Parolo; Jimenez; Malonga, Bogdani (1' s.t. Ceccarelli). (Calderoni, Gorobsov, Appiah, Piangerelli). All.: Ficcadenti.
 MARCATORE: Zarate al 2' p.t.  
                              

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi