mercoledì 22 dicembre 2010

ROBERTO MAXIMILIANO PEREYRA



Dati anagrafici: nato a Las Talitas nei pressi di San Miguel de Tucùman, il 17 gennaio del 1991, è un calciatore argentino che gioca nel River Plate. Ha debuttato in prima squadra nel maggio del 2009 dopo essere cresciuto nel club Cadetes de San Martin e dopo che alcuni dirigenti di questa club, tra i quali l’ex juventino Esnaider, lo portarono al River Plate per fargli sostenere un provino, andato benissimo. Conta 30 presenze e neanche una rete a referto per un giocatore molto talentuoso ma poco prolifico.
•Caratteristiche tecniche: “el tucu” nasce come regista ma al River lo trasformano fin da subito ala d’attacco per il suo fisico longilineo (182 cm per 73 kg) . Molto forte palla al piede, possiede ottima tecnica e buona corsa sulla fascia, mancino di centrocampo predilige la corsia di sinistra a quella destra ed è prettamente offensivo. Ha un gran sinistro con il quale è capace di cross tagliatissimi e di conclusioni molto potenti; inoltre ha buon senso tattico, ottimo dribbling, grande generosità e discreta esperienza considerando i soli 19 anni. Su di lui ci sono già molte squadre, dal Napoli alla Fiorentina, ma soprattutto il Benfica sembra fare sul serio perché ha visto in lui l’erede naturale di Di Maria, andato al Real Madrid. La sua valutazione cresce continuamente e Passarella sembra non volerlo cedere per meno di 10 mln. Quasi sicuramente farà parte della spedizione della seleciòn nel Sudamericano che darà le qualificate per le olimpiadi di Londra 2012. Pereyra fa parte di una generazione che ricorda molto quella della finale dell’Intercontinentale del 1996, persa contro la juventus, infatti i vari Pereyra, Lamela, Mori, Buonanotte, Acevedo sembrano poter rappresentare una garanzia per il futuro del club dei Millonarios, sempre che Passarella non decida di disfarsi di loro.

ARTICOLO SCRITTO DA Fabio Giasi

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi