martedì 27 novembre 2012

LEONARDO BITTENCOURT



Pur avendo una popolazione di più di mezzo milione di abitanti, Lipsia è per molti tra le più belle città della Germania, con nessun club nella Bundesliga provenienti dalla sua città, ha uno stadio che vanta una capienza di 50.000 spettatori ma che non ha una squadra abbastanza forte competere tra le prime serie. Però se parliamo di esportazioni calcistiche non possiamo non parlare del 18enne Leonardo Bittencourt, figlio di Franklin Bittencourt ex calciatore brasiliano arrivato in Germania nel 98' nel Cottbus dove poi diventò allenatore, Bittencourt esordisce nell'U17 del suo club a suon di gol, fino ad arrivare nella prima squadra diventando il settimo giocatore più giovane andato a segno della storia della 2a Bundesliga. In estate la chiamata del Borussia Dortmund che ha sborsa 3 mln battendo la concorrenza del Wolfsburg, acquisto arrivato per sopperire alla partenza di Kagawa direzione Manchester Utd. Un inizio di stagione in cui Leonardo per mettersi in mostra aveva in avanti gente come Gotze, Reus, Grosskreutz, Kuba, Lewandowski, insomma gente di caratura internazionale. Giocatore rapido dal dribbling secco e una tecnica individuale di tutto rispetto, con un ampia gamma di passagi. Ha iniziato come attaccante, col tempo è diventato un giocatore si offensivo ma con ampio raggio, capace di muoversi grazie ad un cambio di passo impressionante, l'ideale per il 4-2-3-1 di mister Klopp.


VIDEO


Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi