lunedì 18 aprile 2011

IVAN MODICA

                                                                
Vi presento Ivan Modica classe 89' con cui sono molto amico su Facebook e di lui ho notato non solo tanta voglia di sfondare, ma sopratutto serietà'


                             
Nato il: 16.08.1989 a: Milano Ruolo: Attaccante Altezza: 182 cm Peso: 72 Kg Squadra: A.S.D. Città di SestoInizia la sua " carriera " in una piccola squadra della sua zona: l' Iris 1914. dove comincia a prendere confidenza con il gol, collezionando vari trofei personali come miglior capocannoniere.
Dopo qualche anno viene visto dalla dirigenza di una squadra di Milano affialiata all' F.C. Inter, l' F.C. Vigejunior, dove si trasferisce nel gennaio 2003.
Nella Vigejunior resta fino alla fine della stagione 2004/05, dove durante un torneo casalingo, viene contattato e acquistato sempre da una squadra di Milano, ma affiliata alla sponda rossanera, l' A.I.C.S. Olmi.
Nella stagione 2005/06 quindi vestirà la maglia n° 9 degli Olmi, dove viene molto tenuto in conto da Mr. Dargenio, che decide di usarlo come punto fermo della squadra, facendogli collezionare 25 reti in 24 presenze di campionato e facendogli vincere il trofeo di Capocannoniere nel torneo estivo svoltosi al campo dell' S.S. Scarioni.
Nell' estate del 2006 la dirigenza dell' A.I.C.S. Olmi viene contattata dalla primavera di un club molto blasonato, l' F.C. Genoa, squadra che l'anno successivo avrebbe giocato il campionato di Serie A.
Dopo una serie di provini effettuati a Genova e andati positivamente, le due parti dirigenziali non riescono a trovare un accordo per il giovane attaccante, che vede sfumarsi la possibilità di giocare per un importantissimo Club.
Sfumato il Genoa, si vede sfumare richieste di altri club di Serie D, C1, Eccellenza... sempre perchè non si riusciva a trovare un accordo tra le dirigenza.
Modica viene trasferito alla fine del calciomercato in club di Eccellenza che potrebbe contare su di lui, specialmente per la propria Juniores.
Il giovane viene a conoscenza con una realtà dove non pensava di arrivare, viste le occasioni sfumate, e si vede a combattere con quelle persone che...hanno più di un'occhio di riguardo.
Il giovane riesce poche volte a far parte degli 11 titolari, ma quando viene chiamato in causa, riesce sempre a capitalizzare al massimo la poche occasioni che gli offrono.
A fine stagione Modica viene contattato da una prima squadra di Promozione, dove decide di trasferirsi: l' A.P. Cusago.
La "carriera" del nostro bomber da qui comincia a scontrarsi molto con diverse realtà. è costretto a superare diversi ostacoli molto spesso più grandi di lui, ma Ivan decide sempre di continuare e a fine anno riesce comunque a non perdere la sua buona media gol/presenze, anche non avendo più un'allenatore che punta sulle sue doti.
Nell'estate 2008 viene acquistato dall' A.C. Bareggio S.M, squadra di Promozione rivoluzionata che vuole trovare la promozione per arrivare in Eccellenza.
La squadra a fine anno trova la promozione cercata, ma Modica a gennaio 2009 era stato trasferito in una squdra di Eccellenza, l' A.C. Naviglio Trezzano dove purtroppo, dopo poche occasioni di mettersi in mostra, si infortunea procurandosi uno strappo al retto femorale sinistro che lo costringe a lascaire la squadra a fine anno e per riprendersi del brutto colpo che lo lascia fuori 3 mesi, si trasferisce in un'altro club di Promozione: l' F.C. Corbetta.
Qui Modica inizia la sua preparazione a metà Settembre, collezionando fino a Dicembre qualche presenza, ma facendo fatica a trovare la sua forma di sempre.
Nel periodo di calcio mercato di Dicembre, Modica viene contattato e gli viene offerta la possibilità di provare per un club della Major Leagua Soccer, la serie A Americana. 
Modica si rivede ai tempi in cui andò a provare per il Genoa, ma questo gli sarebbe costato lo svincolo anticipato dall' F.C. Corbetta, prezzo che viene pagato a caro prezzo, poichè l'affare sfuma e Modica si ritrova a gennaio senza una squadra. Grazie ad una sua conoscenza riesce a ritagliarsi un piccolo spazio nell' A.S.D. Rozzano Calcio, squadra di Promozione, che lo tessera fino alla fine della stagione 2009/10.
Il 1 Luglio 2010 Modica riceve lo svincolo dalla società biancoverde che gli permetterà di intraprendere nuove avventure.
Durante il calciomercato estivo Modica viene contattato e tesserato per una squadra Emiliana, ma a Settembre la società si accorgere di non poter tenere nella sua rosa la giovane punta per problemi di varia entità (N.D.),così Modica viene dato in prestito all' U.S. Cassolese, squadra del pavese, che si aggiudica alla fine le sue prestazioni dell'ex biancoverde almeno fino all'inizio del calciomecato invernale, dove Modica deciderà se restare a far parte della rosa biancoazzurra che gli ha offerto la loro disponibilità, oppure di valutare le offerte che arriveranno. 
Alla chiusura del calciomercato, dopo essere stato accostato a Tradate e Medese, Modica firma il suo tesseramento con l'ASD Città di Sesto.
Il suo allenatore però non lo considera indispensabile, anche se lui ogni volta che viene chiamato in causa fa vedere il suo valore. ( 7 presenze/6 reti (aggiornato al 6 Marzo)).
Nel mentre Modica il 20 Febbraio 2011 parte per Parigi, dopo essere stato selezionato dalla BRANDSEN International Sport Investment, per effettuare qualche giorno dopo a Parigi un " Talent Day " con giocatori professionisti di Spagna e Francia.

Buone qualità tecnico/tattiche. Buona abilità e forza nell’uno contro uno. Abile nel gioco aereo. Punta di movimento. Eccellente senso del gol.

Antonio Cupparo

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi