lunedì 24 gennaio 2011

PAPA BABACAR DIAWARA


                                                          DATI ANAGRAFICI
Papa Babacar Diawara, più semplicemente conosciuto come "Baba", nasce a Dakar, capitale del Senegal, il 5 gennaio 1988. Alto 1 e 85, pesa un ottantina di chili e fa parte del parco attaccanti del Maritimo (squadra Portoghese la cui sede è situata nell'isola di Funchal e che attualmente milita nella massima serie del campionato Luistano) dal 2007.

                                          CARATTERISTICHE TECNICHE
Baba è una prima punta di ruolo che ama farsi largo a suon di spallate tra le difese avversarie, l'area di rigore è il suo habitat naturale ma nonostante questo ama spesso svariare su tutto il fronte d'attacco provando a sfruttare le invidiabili doti fisiche ed atletiche che madre natura gli ha messo a disposizione. Non a caso in passato ha anche occupato la posizione di trequartista di ruolo in un rombo a centrocampo, dietro due punte. Ma a causa di una tecnica ancora da limare ed affinare, un fiuto del gol troppo elevato da poter essere sprecato troppo lontano dalla porta, ed un gioco aereo di grande qualità, il talento Africano dal doppio passaporto (possiede anche quello Portoghese) ha giustamente scelto di trasferirsi stabilmente in zona gol. Ottimo nelle sponde e nel gioco acrobatico, fa del colpo di testa un arma micidiale, ed è straordinario nel riuscire ad usare il corpo, nel saper giocare spalle alla porta e nello svolgere un lavoro di grande quantità ed utilità per la propria squadra: maestro nel farla rifiatare nei momenti di difficoltà riuscendo a tenere e difendere la palla oltre che a farla risalire.

                                                                   CARRIERA
Cresciuto giocando in strada ed in minuscole squadre di provincia nei dintorni della sua città natale, Dakar, la prima occasione per Baba arriva in giovanissima età (nel 2006) quando viene adocchiato, seguito con interesse ed alla fine prelevato da una delle maggiori società calcistiche cittadine ed anche del paese: L'Association Sportive et Culturelle Jeanne d'Arc. Club fondato in onore di Giovanna D'Arco, con sede ovviamente in Dakar e che milita attualmente nella prima divisione nazionale Senegalese. La nuova avventura di Baba dura solo qualche mese, difatti passeranno davvero poche partite prima che il Clube Sportivo Marítimo si accorga di lui osservando e ricercando giovani talenti nel continente nero. Nel 2007 il giovane Senegalese è già in Portogallo, nell'isola di Funchal, iniziando così la sua avventura in terra Lusitana. Il Maritimo è tradizionalmente un club che sui giovani punta moltissimo, e difatti nel 2007/2008 concede ben 4 presenze al talento Africano (mica poche considerando fosse appena arrivato da un calcio, un mondo ed un intera vita completamente differente), che debutta nell'uno a uno contro l'Estrela Amadora in campionato. Il ragazzo cresce e lo fa bene, scendendo soprattutto in campo con la squadra B dove riuscirà a totalizzare 3 gol in 14 presenze, giocando dietro le punte da trequartista purissimo. il 2008/2009 è l'anno della svolta. Spostato finalmente nel suo ruolo congeniale, da prima punta trova un posto stabile ed addirittura da titolare in prima squadra mettendo a segno ben 10 reti in 25 partite, aggiungendoci anche 2 marcature in 6 gare con la squadra B. Il 2009/2010 invece è ben piu sterile a livello realizzativo, ma comunque quello della conferma ad altissimi livelli. Nonostante soli 6 gol in 30 presenze, Baba è fondamentale nella straordinaria stagione dei Verde-rossi di Funchal, mettendo a segno numerose straordinarie prestazioni, trasformandosi in rifinitore e uomo da ultimo passaggio in innumerevoli occasioni. Entrato ormai nel cuore dei tifosi è una pedina fondamentale di una squadra che poteva vantare (e può farlo tutt'ora) un parco attaccanti con nomi del calibro di Danilo Dias, Mantzios e del talentuosissimo Kleber. Ed è anche e soprattutto grazie ad un reparto offensivo del genere che il Maritimo a fine annata riesce a qualificarsi per i preliminari di Europa League. E' proprio in coppia con Kleber che si apre il 2010/2011 per l'ariete africano, che in tandem con il Brasiliano classe '90 forma un duo temibile e straordinario in grado di garantire giocate e gol in quantità, oltre che un futuro sicuro e di altissimo livello. 6 gol in 15 partite fino adesso per Baba mentre 4 in 8 per un Kleber tormentanto da continui problemi fisici in questa sfortunata stagione. Le ottime prestazione dei due (diventati insuperabili ormai anche fuori dal campo) ne hanno garantito forti interessi di parecchie società sul mercato estivo ed invernale, in particolare il Senegalese ha suscitato attenzioni di Sporting, Benfica, Porto, Olympiacos, ed Heart of Midlothian. Ma entrambi, soprattutto Baba, sembrano decisi a restare nell'isola di Funchal per crescere con tranquillità e continuare a sognare una big. E magari anche un posto fisso nella nazionale del Senegalese.

                                                                     VIDEO

Articolo scritto da Dario Fc Porto per Footlandia

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi