domenica 2 agosto 2015

AARON LEYA ISEKA - MICHY BATSHUAY, I FRATELLI COL VIZIO DEL GOL


Il più grande Michy ha segnato sei reti con la maglia dell'Olympique Marsiglia  e l'anno prima 21 reti in Jupiler League con la maglia dello Standard Liegi, il più piccolo Aaron Leya è stato secondo nella classifica cannonieri con 9 centri dietro a Solanke con la maglia dell'Anderlecht nella Youth League. Iseka porta il cognome di sua madre, mentre Michy porta quello del padre, il tutto fatto in onore dei loro genitori. Il fratello maggiore se lo coccola gli da consigli utili "Gli dico sempre di migliorare negli allenamenti che è la base di tutto, anche dopo la fine deve rimanere anche da solo a provare tiri e conclusioni dalla distanza, per rinforzare la sensibilità"        
                                                 "
                        Abbiamo lo stesso nome
                della mamma e del padre
     un modo per onorare i nostri genitori
                                               Aaron Leya

Tuttavia Levya Iseka cerca di non farsi paragonare al fratello più grande, cerca in tutti i modi di non farsi influenzare, sopratutto dai media che gli propongono sempre domande attinenti a lui, anche se a detta di lui sarebbe un pazzo non ascoltare i consigli di Michy. Mohamed Ouabi allenatore delle giovanili di entrambi subito si sbilancia: " Lui alla stessa età di Michy sembra più forte, aveva si quest'ultimo una velocità fenomenale, ma i problemi alle gambe, e alla malattia che lo aveva colpito (la sindrome di Osgod) e fatto tenere fermo per un bel po- Michy ha dovuto lavorare più di tecnica che di potenza nelle gambe, puntando solamente sul gioco di piedi rispetto alla forza fisica"
                                                   "
                             Michy se non avesse
               avuto i problemi alle gambe
            adesso sarebbe tra i top in Europa
                                                Mohamed Oauabi

Il giovane Leya si è subito distinto nelle giovanili dell'Anderlecht, grande amico di Yuri Tielemans, l'attaccante ha subito meravigliato facendo vincere il campionato u17 nel 2013 segnando una tripletta nella finalissima contro lo Charleroi, in quella squadra c'erano lo stesso Tielemans (adesso capitano della prima squadra), Kawaya, Denayer, Bastien, Bourard, Lanciato in prima squadra nel dicembre 2014, Leya ha segnato la prima rete ufficiale in coppa di Belgio contro il Waregem. Non dimenticherà mai quel giorno, dove ha dedicato la rete a Junior Malanda suo grande amico scomparso pochi giorni prima in un incidente stradale in Germania, per lui era un fratello, tanto che lo andava spesso a trovare a Wolfsburg dove il povero centrocampista belga giocava. Nei primi di marzo ha firmato il suo primo contratto da professionista, l'Anderlecht ha cosi sventato la minaccia di Arsene Wenger che lo voleva a tutti i costi nel suo Arsenal. Aaron è contento della scelta, l'Anderlecht per lui è come una casa, e sicuramente ci starà per un bel pò in attesa della chiamata di un top team europeo

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi